la disciplina meditativa

insieme ce la possiamo fare

- a cosa serve meditare?

 

- come possiamo liberare la mente?

 

- come imparare a rilassarci?

 

 

 

imparare a meditare: insieme si può!

laboratorio esperenziale guidato

Intorno agli anni '90 anche nel mondo occidentale prende piede una “metodologia” che trae le sue origini da tecniche diffusamente conosciute e praticate da secoli in svariate tradizioni spirituali: la meditazione.

La meditazione infatti viene vista oggi come un “atteggiamento mentale” che serve per ridurre la sofferenza, mantenere il benessere acquisito e avviarsi verso una trasformazione positiva.

Attraverso un progressivo processo di consapevolezza, s'installa una coscienza relativa alla comprensione dei miei processi cognitivi, dove pensieri, emozioni e azioni si liberano dagli schemi automatici abituali (spesso non funzionali), mediante il cambiamento del mio rapporto con essi, piuttosto che attraverso il cambiamento del contenuto di questi.

Si tratta di accettazione, far pace con sé stessi.

Ciò può portare benefici in casi di ansia, disturbi del sonno, depressione, disturbi alimentari e dipendenze.

La consapevolezza delle nostre sensazioni, emozioni, percezioni, impulsi, pensieri, parole, azioni, motivazioni e quindi delle nostre esperienze, ci deriva dal metterci l'attenzione - intenzionale e non giudicante - nell'hic et nunc (il “qui-e-ora” Gestaltico), per poter risolvere brillantemente e imparare a pre-venire la sofferenza interna e raggiungere un'accettazione di sé e imparare ad amarci.

Una buona relazione con il nostro mondo interno è la base per delle buone relazioni con il mondo esterno.

Se sono stressato, se non so cosa voglio, se non mi conosco, sarà facile combinare pasticci con chi mi sta accanto, familiare, collega, figlio, amico, ecc.

Nella pratica meditativa innanzitutto faccio contatto con me stesso e “svuoto” la mente e questa è la prima difficoltà che il neofita incontra.

Le domande ricorrenti che ci troviamo ad affrontare sono “come si fa a meditare?”, “come si fa a svuotare la mente?”, il rischio è di addormentarsi se si è un po' più inclini alla stanchezza, oppure di avere millemila pensieri che come schegge impazzite sfrecciano nel nostro cervello e ci impediscono la concentrazione a “sconcentrarci” ...

Quello che quindi proponiamo, come livello base, è proprio un'introduzione alla meditazione con un breve escursus sulle varie forme di meditazione che ci rimandano alle tradizioni più antiche: quindi che cos'è la meditazione, a cosa serve meditare, come si fa a “liberare la mente”, come s'impara!!!

Il percorso di meditazioni sarà strutturato in 8 incontri della durata di 2 ore ciascuno, una volta al mese, al sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00: avrete a disposizione un ambiente caldo e accogliente, uno spazio sicuro, una counsellor professionista e una psicologa-psicoterapeuta e che vi guideranno in questa nuova esperienza.