Opzioni d'intervento

incontri individuali
in uno spazio amorevole e sicuro, nel pieno rispetto della privacy che la mia professione m'impone, accolgo chiunque desideri ricevere "un aiuto per aiutarsi" a risolvere un problema di qualsivoglia natura, mi piace dire ai miei clienti che è come se il loro problema fosse quello di appendere un quadro alla parete: insieme scopriremo che all'interno di sè l'individuo possiede tutte gli strumenti (risorse) che servono per appendere quel quadro alla parete e insieme faremo l'esperienza di appenderlo. così in qualsiasi momento della sua vita ricorderà che l'ha fatto, saprà di poterlo fare e non avrà mai più bisogno di me!
incontri di coppia
ognuno di noi è "vittima" di una o più nevrosi, che altro non sono che delle funzioni organismiche sane che in alcuni casi diventano disfunzionali e fanno parte del nostro carattere e quindi dei nostri atteggiamenti e comportamenti che spesso ci portano verso un certo tipo di persona ovvero attraggono un certo tipo di persona, ecco che ripercorriamo i rapporti di coppia con le medeseime modalità, in un meraviglioso incastro nevrotico con l'altra persona, all'inizio... poi diventa sempre meno "meraviglioso"... negli incontri di coppia quello che propongo sono un pari di incontri individuali per ciascun partner e un incontro di coppia, e avanti così sintanto che non si riesce a decidere che vale la pena superare la "crisi" e iniziare a costruire qualcosa di "sano" oppure decidere di lasciarsi ma nel modo meno doloroso possibile per entrambi.
gruppi di sperimentazione
i gruppi di sperimentazione anch'essi garantiscono uno spazio sicuro dove poter ascoltare ed essere ascoltati e sono la palestra più fantastica dove per l'appunto fare esperienza, condividere, apprendere, giocare e sfogarsi, comprendere e trasformare. ne propongo diversi su diversi temi, li propongo in co-conduzione con un'amica-collega psicologa e psicoterapeuta, sui modelli genitoriali interiorizzati, sulla coppia, sulla disciplina meditativa, sul come trasformare ogni esperienza in un'occasione di apprendimento, ecc. ecc. ecc.
gruppi di condivisione
spesso abbiamo la necessità di condividere qualche esperienza di vita dolorosa e non ci permettiamo di farlo, non sappiamo con chi farlo e non ci rendiamo conto di quanto uno sfogo e uno scambio possano esserci utili, magari con persone che stanno vivendo lo stesso problema, alle volte ci trattiene la vergogna, alle volte banalmente non sppiamo che esistono questi spazi, che sono sicuri, che non mettono a repentaglio la nostra privacy... uno di questi è ad esempio il gruppo "La Malattia Accanto" che vedrete pubblicizzato, oppure abbiamo una dipendenza, non sappiamo come uscirne... confrontarci con altri non solo ci fa sentire meno soli ma lo spazio di condivisione dà accesso a percezioni "altre", diverse... e ci può essere di grande aiuto.
incontri con il "sistema famiglia"
nel "micro sistema famiglia" sovente ci sono delle incomprensioni, dovute al gap generazionale, alle differenze caratteriali, alla pretesa dei figli di avere dai genitori maggior attenzione, affetto, gratificazioni, ecc. e all'esigenza dei genitori di avere da parte della loro progenie più ubbidienza, rispetto, educazione, ecc. quel che accade in questo micro sistema spesso poi si ripercuote all'esterno in un "sistema" più ampio. è importante riuscire a comprendere le esigenze di tutti, imparare a farsi capire, imparare a comprendere, imparare a comunicare...
didattica
nessuno ci ha mai insegnato una competenza di base, che i miei colleghi ed io abbiamo imparato e sperimentiamo nel quotidiano e anche non essendo specifici formatori, abbiamo il "dovere" di divulgare: si chiama "alfabetizzazione emozionale", cioè imparare a riconoscere l'emozione che proviamo e imparare a darle un nome. poi tutto diventa molto più semplice... diventa più semplice comprendere e perdonare, sia per quanto riguarda noi stessi e il nostro mondo interno sia per quel che concerne "gli altri" e quindi il mondo esterno. questa è una delle cose che propongo riguardo la didattica. non è la sola ma ritengo sia la più importante!
  • b-facebook
  • Twitter Round
  • b-googleplus