Laboratorio formativo-esperenziale: ciclo di n. 10 incontri di gruppo di 3 ore ciascuno, un incontro una volta al mese
 

L'antico mito greco di Perseo e Medusa, ci ha suggerito queste immagini evocative della paura. 
Si narra che Medusa possedesse il potere di pietrificare con lo sguardo e che Perseo riuscì a decapitarla guardandone il riflesso nel suo scudo, onde evitare di restare pietrificato.

Nell'immaginario collettivo Medusa rappresenta il terrore - in grado di congelare le nostre emozioni - che non ci consente di evolvere.
Si dice "paralizzato dalla paura", vero?!? E immaginate quali e quante sono le nostre paure.

Di norma le addebitiamo erroneamente al Mondo Esterno, quello che vi proporremo in questo laboratorio invece, sarà di scandagliare il nostro Mondo Interno alla ricerca di questi piccoli grandi mostri, che in qualche modo ci bloccano e ci impediscono di realizzare i nostri bisogni.

Dar loro un nome, capirne le radici e trasformarli in qualcosa di funzionale. ​​​

Conducono Tiziana Gardelin psicologa e psicoterapeuta della Gestalt e Carla Pierangelini Gestalt counsellor